“Capraia Smart Island”: di cosa si tratta?

Il 27 e il 28 maggio sono stati due giorni molto importanti per le sorti di Capraia, un’isola meravigliosa appartenente all’Arcipelago Toscano che ogni anno è meta di molti turisti provenienti da ogni parte del mondo. In questi due giorni si è tenuto infatti l’evento “Capraia Smart Island”, una serie di incontri dove gli esperti del settore hanno presentato alla popolazione e all’amministrazione il Progetto per un rilancio economico e turistico del luogo.

Proprio in merito a questo, sono stati intervistati due dei principali organizzatori dell’evento, Matteo Monni e Sofia Mannelli, che hanno spiegato in modo più approfondito di cosa si tratta:

L’evento è iniziato il giorno 27 maggio a Livorno, dove più di 60 persone del settore, imprese, associazioni e università italiane si sono ritrovate per partire alla volta della meravigliosa Capraia. Già durante il tragitto in traghetto verso l’isola, si è svolto il primo brainstorming tra gli esperti del settore per iniziare a definire il piano organizzativo di questi due giorni di incontri.

Il punto da cui partire era di per sé molto positivo: l’isola di Capraia è infatti, tra tutte le isole del Mar Mediterraneo, l’unica a energia rinnovabile al 100%. Con un impianto pilota dell’Enel alimentato da biodiesel, riesce infatti a soddisfare l’intero fabbisogno di elettricità.

Da alcuni anni, i residenti del luogo hanno deciso di battersi attivamente in una battaglia per la “decarbonizzazione” dell’economia locale partendo proprio dagli ottimi dati sull’energia rinnovabile e intervenendo successivamente anche sulla gestione sostenibile dell’edilizia, del turismo, dell’agricoltura, della pesca e della mobilità interna: tutti settori molto importanti per l’economia e lo sviluppo dell’isola di Capraia.

Un grande punto di scambi, di passaggio e di turismo è dato proprio dal porto sia come struttura di servizio in grado di accogliere e raccogliere persone, beni e servizi ma anche come biglietto da visita per il resto del mondo.

Per promuovere questa iniziativa, è stato creato un apposito Gruppo di Lavoro coordinato dall’Associazione Chimica Verde Bionete composto da Itabia, Kyoto Club e Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Cnr.

Questi due giorni intensi di incontri, sviluppi e iniziative importanti sono stati un vero successo per l’isola di Capraia che ha avuto modo di mostrarsi al meglio anche agli occhi degli “ospiti”, ottenendo un riscontro molto positivo. Gli esperti hanno svolto un ottimo lavoro promuovendo iniziative e presentando progetti davvero importanti per le sorti di Capraia.

Da questi due giorni di incontri sono scaturite idee, proposte e una grande voglia di iniziare a lavorare per il progetto “Capraia Smart Island” per dare a quest’isola la giusta innovazione e sostenibilità su tutti i comparti e i settori citati precedentemente.

È stata inoltre definita una data di scadenza: entro dicembre 2017 si avranno progetti reali con tanto di business plan, un’analisi dettagliata dei possibili finanziamenti per il progetto e i possibili bandi utilizzabili come strumento di finanziamento. Per il 2018 Capraia attenderà un nuovo evento con i primi risultati di questi lavori e per il 2020 si organizzerà un congresso Smart Island internazionale.

Ci auguriamo quindi che questo progetto possa decollare e che l’isola di Capraia possa godere della giusta importanza che merita!


La mia prima settimana in Irlanda: vivere a Dublino e lavorare da LinkedIn

IMG_1091

Perché dicono che viaggiare sia avere una versione distorta della vita

13179123_1099694890093182_3335779150773707207_n


Copyright foto: qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...