Dove vedere i tulipani in Olanda: al Keukenhof con Benedetta

Prima di metter piede in Olanda, avevo un’immagine ben precisa nella mia mente: una distesa immensa di tulipani. Lo so, lo so, non bisogna credere agli stereotipi, ma pensare di rotolarmi in un campo colorato mi metteva allegria. La bambina che è in me desiderava solo ritrovarsi con i vestiti umidi e profumati senza sapere che si sarebbe ben presto trovata con i vestiti bagnati dalla pioggia e i capelli imbevuti dall’odore di cane bagnato.

Mi illudevo, quindi, di ritrovarmi a percorrere kilometri in bici accompagnata dal profumo dei fiori e a restare attaccata al vetro del finestrino durante i miei viaggi in treno per studiare ogni singola sfumatura.

foto1-3.JPG

Beh, non è andata proprio così.

Cercavo tulipani ovunque, ma sembravano non esserci. Nei grandi mercati del sabato mattina vendevano i bulbi, ma di quei fiori alti nemmeno l’ombra.

Stavo per rinunciare all’idea di vedere uno di quei campi che avevo tanto sognato e fu proprio in quel momento che iniziai a sentir parlare del Keukenhof. Una di quelle parole olandesi dal significato assurdo, letteralmente “giardino della cucina”. Si tratta di un parco che risale alla metà del Novecento: è un enorme giardino dalle mille varietà di tulipani, accompagnate da qualche altro fiore meno conosciuto. Apre solo due mesi all’anno tra marzo e maggio, nel periodo della fioritura. Ecco svelato l’arcano: i tulipani sfioriscono presto.

Sono così belli e così effimeri, proprio come tutte le cose belle.

foto3-3.JPG

Il Keukenhof li raccoglie in forme e colori particolarissimi, ci sono veri e propri fiumi di tulipani e addirittura alcune “statue”. Sicuramente un po’ finto, ma si tratta di quella falsità alla quale a volte fa bene credere. Un po’ come da ragazzini non si vuole smettere di credere a Babbo Natale perché, – ALERT: credi a Babbo Natale? Non leggere oltre – sebbene non esista, quella credenza ha un non so che di magico.

Quanto è bello credere che quei fiori siano lì per caso? Che quel cespuglio a forma di cuore sia frutto della natura? O che quei colori accostati così bene siano del tutto spontanei?

Che importa. Vedere quello spettacolo fa bene agli occhi e crederci fa bene al cuore.

Respirarlo, non vi dico, ancora meglio.

foto5-2.JPG

Ero proprio felice come una bambina mentre facevo un passo dopo l’altro su quelle passerelle di legno circondate da fiori e scorgevo dietro i cespugli delle piccole cascate o qualche ruscello. Mi sono imbattuta persino in una fattoria: galline e conigli scorrazzavano rumorosi in un quadratino di terra in un angolo del parco. Poi, un percorso sulle pietre nel bel mezzo di una fontana. E perché no? In un tratto della mia visita mi sono ritrovata – e persa! – in un labirinto di piante. Un passo dopo, avevo di fronte altissimi archi super colorati, prodotto dei fiori intrecciati chissà come.

Guarda, lì c’è tanta gente, forse c’è qualcosa da vedere”, mi ha detto ad un tratto la mia amica, fino ad allora incantata dal profumo e dai colori. Ci siamo avvicinate a quelle scalette dalle quali tutti guardavano verso il basso un qualcosa che a noi non era ben chiaro. Siamo salite su quel gradino e i nostri volti sono diventati all’improvviso uguali a quelli di coloro che erano passati prima di noi. Un senso di stupore ci ha pervase: davanti a noi, sul prato, un quadro era dipinto dai petali dei tulipani.

Alla fine del percorso si ergeva un mulino a vento. Ecco allora l’immagine comune dell’Olanda comporsi davanti ai nostri occhi: tulipani e mulini, mulini e tulipani.

Nulla di più stereotipato, eppure così sorprendente.

Qualche gradino conduceva in cima, proprio vicino alle pale.

La vista dai mulini mi ha sempre stupita, ma quella volta, dopo aver camminato per ore tra migliaia di fiori non pensavo che qualcos’altro potesse stupirmi. Mi sbagliavo. Da quel mulino s’intravedevano immensi campi di tulipani in lontananza, finalmente, dopo che avevo tanto sognato di vederli.

L’Olanda aveva saputo stupirmi ancora una volta.

foto4-3

Testo di Benedetta Di Filippo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...