Working Holiday Visa: come funziona. Tutto quello che serve sapere per andare a vivere in Australia

Prendi un biglietto per andare in Europa, vai a vivere un anno in Inghilterra o in Spagna o semplicemente sei stata presa per fare un Erasmus e quel è l’unica cosa che devi fare?

Pensare alla valigia, lo so che sembra indubbiamente un problema abnorme.

Pensare a cosa far rientrare in un valigia di all’incirca 20 kili per minimo sei mesi lontana dalla tua tana, il tuo cerchio vitale, il tuo mondo.

Come far entrare non solo i tuoi vestiti ma anche tutte le foto che in qualche modo terrai sempre vicino a te perchè tu sei lontana ma, allo stesso tempo, vuoi, pretendi di essere vicina alle persone che ami.

Una foto? Te lo sei mai chiesto? La metti in valiglia, arrivi a destinazione, l’appendi in camera vicino al letto, ti farà compagnia sempre, quanto può essere importante la decisione di quali pezzi di vita portare con te?

Se per voi questa, è l’unica cosa difficile da fare per una persona che decide di partire per un tempo indefinito lontano da casa significa che non sei mai stato in Australia.

foto-1-5

Non basta prendere un biglietto, non basta navigare per ore e ore sul web per capire dove alloggiare, in quale città è meglio vivere o più semplicemente come cercare lavoro, la terra dei canguri ti chiede molto di più: la richiesta del WORKING HOLIDAY VISA.

Dopo la mia esperienza vorrei premettervi un’avvertenza che inizialmente vi sembrerà di poco conto ma, fidatevi, è davvero di grande importanza: NON ACQUISTATE IL BIGLIETTO SE PRIMA NON VI  E’ ARRIVATO IL VISTO.

Il mio visto è arrivato il giorno prima della mia partenza, ho passato notti insonni per questo, vedevo la mia Australia sempre più lontana, quindi aspetta di ricevere per email il visto che è di vitale importanza per la tua permanenza in OZ.

Per richiedere il visto devi andare sul sito del governo australiano, compilare tutti i campi che ti richiedono (non è difficile non preoccuparti, anche se non te la cavi bene con l’inglese sono tutte domande molto basilari), ti chiedono per esempio se hai vissuto all’estero per più di 3 mesi o se hai conoscienze nella città in cui ti traferirai.

Vediamolo più nello specifico.

Il visto è valido 12 mesi e può essere richiesto online fino ai 31 anni ( è un’occasione unica, devi sapere che non in tutti i paesi del mondo è possibile richiederlo, quindi non perdere tempo a leggermi ma richiedi il WHV subito!!).

Di solito viene rilasciato nel giro di poche ore e  dal momento in cui si riceve l’email con il numero del visto (Immi Grant Notification) chai tempo esattamente un anno per entrare in Australia.

Il Working Holiday Visa può inoltre essere rinnovato di un altro anno, ma a condizione che lavori per esattamente 88 giorni nelle farm all’interno del primo anno di visto.

Dicono che non vivi la vera Australia se non fai le farm.

Sono esperienze da vivere, da provare almeno una volta nella vita, mettiti in gioco fino alla fine.

Sei arrivato fino a qui, cos’altro hai da perdere?

foto-2-4

Spesso si sente dire che per richiedere il visto è necessario avere un biglietto di andata e ritorno quando si viene in Australia.

In realtà è importante avere la somma necessaria per potersi ricomprare un biglietto di ritorno.

Dal sito del Dipartimento, infatti, si legge che uno dei requisiti è di avere $5.000 a disposizione, come fondi da utilizzare per i primi tempi e per acquistare un biglietto di ritorno nel caso in cui si decida di lasciare l’Australia, per non pesare sulle casse del Governo.

Sono molto esigenti in aereoporto, per un controllo casuale possono richiederti di fargli vedere il tuo estratto conto, non sottavalutare in nessun modo queste avvertenze che ti sto dando, ne vale della perfetta riuscita dell’inizio di una meravigliosa esperienza.

Hai la possibilità di lavorare full time, di studiare fino a 17 settimane, di avere un contratto al massimo di 6 mesi nella stessa azienda ma soprattuttoo hai la possibilità di vivere 24 ore su 24 questa realtà, la tua realtà.

Più precisamente il Working Holiday Visa per noi italiani è il subclass 417, costa esattamente $440 a cui vanno aggiunti circa $4 di tasse per il pagamento con la carta di credito, quindi un totale di $444.

Grazie ad una convenzione Italia-Australia poi, nei primi sei mesi di WHV si ha diritto alla Medicare cioè l’assistenza sanitaria pubblica australiana. Dopo i sei mesi, è però necessario dotarsi di un’assicurazione sanitaria privata o uscire dallo stato per il rinnovo.

Io ero andata a Bali. Dover partire per Bali per rinnovare la Medicare…cioè dover viaggiare per una questione di salute…se me l’avessero raccontato non ci avrei creduto 😀

Si tratta di un’esperienza bellissima, dall’altra parte del mondo, con la possibilità di conoscere luoghi meravigliosi, culture e tradizioni completamente diverse dalla nostra, imparare o migliorare l’inglese e vivere in un paese estremamente multi-etnico, moderno, in forte crescita economica e con uno degli stili di vita migliori al mondo.

Parti.

Sarà come scartare un regalo piano piano, una continua scoperta, per poi arrivare ad adattarti a qualsiasi situazione.

Sii selvaggio, determinato, coraggioso, la terra dei canguri ti sconvelgerà.

foto-3-3

Articolo di Giulia Centi

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...