Come spostarsi in Repubblica Dominicana

Il mio viaggio in Repubblica Dominicana è stato pieno di avventure: dal volo di ritorno quasi perso alle moto senza casco, dalla frutta fresca a colazione, pranzo e cena al rum più buono che io abbia mai provato. Insomma, è stata un’esperienza indimenticabile.

Repubblica Dominicana: Guida di Sopravvivenza

img_2530

Organizzare da soli un viaggio per la Repubblica Dominicana non è una delle cose più facili che si possano fare e può essere davvero difficile reperire informazioni online.

Ho cercato informazioni sul trasporto tra le varie città in lungo e in largo, ma senza troppo successo. Prima di partire avevo una mezza idea su come andare da un posto all’altro, ma una volta arrivata lì mi sono dovuta adattare con una realtà molto diversa da quella occidentale a cui siamo abituati.

Itinerario in Repubblica Dominicana

img_2606

Ecco tre cosa da tenere a mente per muoversi in Repubblica Dominicana:

  • Praticamente per muoversi da una città ad un’altra bisogna (quasi) sempre passare per la capitale, Santo Domingo che è il principale snodo di tutti i mezzi di trasporto;
  • Non esistono treni;
  • Non è possibile acquistare biglietti online: i biglietti si acquistano sul momento sul bus o anticipatamente nella stazione dei bus (ad esempio, quella più grande a Santo Domingo).

Vi starete chiedendo come sia possibile organizzare un itinerario senza avere chiare le informazioni riguardo a orari e tragitti dei mezzi di trasporto. Ho la risposta alla vostra domanda: Caribe Tours.

Caribe Tours è una delle compagnie, insieme Bavaro Exprés, presente sul web. In questo modo, direttamente googlando questi due nomi sarà possibile trovare i siti dove reperire parte delle informazioni relative a orario e prezzo dei mezzi di trasporto.

Una volta sul posto però, ci siamo mosse anche con altre compagnie, come ad esempio Sinchomiba tra Barahona e Santo Domingo. Sinchomiba è più economica e non era assolutamente spuntata dalle mie ricerche online prima del viaggio.

Il costo della vita in Repubblica Dominicana

Insomma, muoversi in Repubblica Dominicana non è facile. So che molti sconsiglieranno di abbandonare i resort e di avventurarsi da soli per il paese. Certamente il livello generale di sicurezza non è comparabile con quello europeo e città come Santo Domingo o Bocachica. In alcune città come Barahona l’essere turisti vi porterà ad essere un bersaglio “facile”. Tutto questo può spaventare.

Il mo viaggio in Repubblica Dominicana mi ha spinto ancora una volta fuori dalla mia comfort zone e mi ha messo in difficoltà non poche volte. È un’esperienza che consiglio proprio per il suo essere poco “comfortable“. Quindi, sì, consiglio di lasciarsi alle spalle i resort e le spiagge cristalline alla volta delle città, del loro rumore e del merengue ad alto volume sui bus di cui tutti conoscono i testi. Consiglio un paese che mi è entrato nel cuore proprio per il suo essere chiassoso, ma mai altisonante.

2e8d841ae63f04d4ba80ec5b998d6fa3.jpg

Erica Isotta Surace

Diventa mio amico su Facebook

Segui le mie avventure su Instagram

Leggi i miei pensieri in 140 caratteri su Twitter

Guarda i video dei miei viaggi su YouTube

Ma la vera domanda è: 

Quando esce il mio prossimo libro?

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...