Partire per scappare funziona

il

Sono atterrata a Milano alle otto di mattina e mi sono sentita strana. Mi sono sentita strana perché mi sentivo bene. L’ambiente era familiare dall’inizio alla fine, dal bus per Milano centrale al cielo blu della campagna della pianura padana, posto che ho chiamato casa per tutta una vita. Niente nebbia, il cielo era limpido. E io mi sentivo bene. Non mi sentivo intrappolata come prima di partire. Partire per scappare funziona, in questo senso. Funziona perché impari a guardare le cose da un altro punto di vista: la corda che prima ti strozzava è adesso il mezzo per arrampicarsi e arrivare in cima. Conosco molte persone che sono partite per scappare e non le biasimo. Io sto ancora scappando, sto ancora inseguendo qualcosa. Ho sempre più chiaro da cosa sto scappando, ma non so quale sia il mio obiettivo. Quindi scopro, imparo e parlo, parlo con tutti. Parlo con gli sconosciuti, ci parlo tantissimo – anche se non accetto mai le caramelle che non si sa mai. Partire per scappare. Avete presente nelle pubblicità dei medicinali quando dicono “è un medicinale che può avere effetti indesiderati, leggere attentamente il foglietto illustrativo”? Partire può essere la risposta, la soluzione. La medicina a certe malattie. Alla malattia della vita che a volte colpisce troppo forte, fa troppo male. A volte serve cambiare vista per vedere qualcosa di nuovo, soprattutto dentro di noi. Come ogni cosa bisogna stare attenti alle dosi: esagerando, si perde ogni equilibrio. Quindi, sì. Partire per scappare può essere la soluzione. Sicuramente. Voi cosa ne pensate?

Erica Isotta

| Facebook |

| Instagram |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...