Impara a bastarti

Mi è stato detto da diverse persone in diversi contesti. Fuori luogo il più delle volte.

Impara a bastarti.

Impara a bastarti. Non ti serve un uomo. Da quanto è che non sei sola?
Impara a bastarti. Non l’hai mai fatto.
Impara bastarti. Puoi tornare a casa da sola stasera.
Impara a bastarti. Non ti serve.
Sei meglio di questo.
Sei meglio di questo.
Sei meglio di cosa?
Sono meglio di cosa?

Ve la racconto io, la mia verità visto che fino a prova contraria stiamo ancora parlando di me.

C’è qualcosa che le persone si dimenticano di fare, che è guardarsi allo specchio. È veramente troppo facile giudicare una vita non tua. Sparare sentenze, (sparare stronzate). È facile dire “impara a bastarti”. Ma cosa ne sapete voi di io che mi basto da sola? Cosa ne sapete degli anni che ho trascorso lontano da casa? Che sono tre e pesano quanto dieci. La mia verità è questa. Ho vissuto tanto. Ho vissuto tutto quello che c’era da vivere. Non ho lasciato nessuna parola non detta, nessuna parte di me non espressa. Mi sono lasciata andare, ho seguito la corrente dei miei viaggi che è sicuramente meglio di quella dei miei coetanei.

Dicono che esistano due tipi di persone, quelli che hanno paura di partire e quelli che hanno paura di tornare. Io senza dubbio faccio parte della seconda categoria. Ecco, questa divisione non si applica solo ai viaggi. Si applica alla vita. Si può decidere di vivere con il freno tirato o premendo un po’ l’acceleratore. Si può vivere inchiodando di continuo o semplicemente seguendo la strada. Puoi fermarti ad ogni semaforo per chiedere informazioni a qualcun altro riguardo la tua strada, il tuo percorso, o puoi decidere di correre il rischio di perderti perché comunque da qualche parte finirai. Magari non dove avevi previsto o sperato, ma sarà meravigliosamente inaspettato. Questa è la vita per me. Non c’è un modo giusto. C’è il tuo. Questo è imparare a bastarsi. Imparare a bastarsi per me è fidarsi della strada perché è l’unica che ti porta dove sei destinato a finire. I giudizi e le opinioni altrui non lo faranno mai. Ma ribadisco, questo è il mio modo.

Io non sono nessuno per giudicare lo stile di vita altrui.

Vivete secondo le vostre regole.
Sono queste a essere giuste per voi.
Chi vi ama, non vi giudica.
Non vi cambia.
Vogliatevi bene e accettatevi.
Questo è l’unico messaggio che ho per voi.
Bastarsi è un percorso di accettazione personale.
Buon viaggio!

Erica Isotta

Facebook |

Instagram |

Portami con te |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...