Il bagaglio delle relazioni finite

Quante volte vi è capitato di conoscere qualcuno che stava ancora annegando nei ricordi di una storia passata? O di essere stati voi quelli che non erano ancora pronti, ma si sono buttati comunque?

Oggi vorrei parlare del male che ci è stato fatto, di quello che abbiamo provato e dei sensi di colpa per quello inflitto. Una volta che la relazione finisce, siamo noi gli unici con la responsabilità di questo dolore, di quest’angoscia. 

Il bagaglio emotivo di una relazione passata è qualcosa che capita e non ci scegliamo. È un fardello non da poco: si porta dietro le parole non dette, i silenzi, tutto quello che avrebbe potuto essere e non è, ma soprattutto non sarà. Ad ogni modo, non dovremmo mai obbligare nessuno a questo peso. Non dovremmo aspettarci dalla prossima persona che ci salvi dalla sofferenza attuale, dal coltello con cui ci hanno trafitto lo stomaco.

Leggevo qualche giorno fa, su Facebook, un pensiero che mi ha molto colpito, come raramente accade su questo canale. La mamma di una mia cara amica ha perso il marito e ha scritto questa cosa che vorrei leggeste tutti attentamente:

“Mettiamo che la vita sia una maratona. Ad un certo punto della corsa, in un giorno che ti sembra come tutti gli altri, senza capire il perché, improvvisamente qualcuno di pianta un pugno nello stomaco, non ti uccide, ma il dolore ti piega, poi alzi un poco lo sguardo e vedi che il traguardo è ancora lontano, non ti puoi fermare, c’è gente dietro di te che cadrebbe con te, quindi tenti di continuare a camminare, piegato in due, i passi non sono, e forse non saranno più gli stessi, ma devi andare avanti, e ti accorgi che il mondo intorno a te va avanti come sempre, come ti è sempre sembrato normale, ma ora se tu che hai una normalità da ricostruire.”

Rimettetevi in piedi. Da soli. Non pretendete che qualcun altro lo faccia per voi. Nessuno dovrebbe avere il compito di essere il vostro supereroe, se non voi stessi. Salvatevi. Vogliate salvarvi. Vi meritate tanto amore, da voi stessi prima che da qualcun altro. Meritatevi ogni giorno. Meritate questa vita, nel bene e nel male.

E poi godetevi i vostri nuovi inizi. Quello che in inglese chiamano fresh start. Non voglio assolutamente dire che questo vi garantirà una relazione con ottimi esiti, ma sicuramente vi permetterà di non partire col piede sbagliato.

Amatevi e poi amate.

Erica Isotta

Facebook |

Instagram |

Portami con te |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...